Chi siamo

L’associazione Geschichte und Region / Storia e regione, con sede a Bolzano, opera da oltre vent’anni con l’obiettivo di promuovere la ricerca storica e favorire l’interscambio scientifico al di là dei confini regionali.

Per perseguire tali scopi, nel 1992 Geschichte und Region / Storia e regione ha dato vita alla rivista omonima, concepita come luogo di confronto storiografico. L’associazione è altresì impegnata nell’organizzazione di convegni, nella presentazione di libri e in ulteriori iniziative di diffusione culturale, e coordina progetti di ricerca.

Nel 1990 una settantina di storici e storiche ha fondato il “Gruppo di lavoro per la storia regionale”, che nel 2006 ha poi assunto la denominazione di “Geschichte und Region / Storia e regione”. L’iniziativa è nata sull’onda dell’esperienza della mostra “Option Heimat Opzioni” tenutasi l’anno precedente, che per la prima volta ha cercato di proporre un’interpretazione di ampio respiro, obiettiva e condivisa tra i diversi gruppi linguistici, sulle opzioni del 1939 e il conseguente  spostamento forzato di una parte consistente della popolazione sudtirolese.

Con la mostra si inaugurava un nuovo approccio alla ricerca storica del territorio. Sotto il profilo metodologico venivano messi in discussione i presupposti delle storiografia  precedente, in particolare attraverso una ridefinizione delle tematiche e delle modalità d’indagine della storia regionale. In questo senso la “regione” non assume più i connotati di un ambito spaziale definito a priori, utilizzabile indipendentemente dalle epoche considerate e dagli oggetti studiati, ma viene invece ridefinita ogni volta in base alle caratteristiche specifiche dei fenomeni storici analizzati .

Se l’associazione nasce in primo luogo dalla volontà di cooperazione tra storici e storiche provenienti in gran parte dall’Alto Adige, dal Trentino e dal Tirolo austriaco, il coinvolgimento di ricercatori di altre realtà è stato assai significativo, consentendo di ampliare e definire meglio la prospettiva di indagine sulla storia delle Alpi. L’attività dell’associazione ha così assunto una chiara impronta plurilinguistica e multiculturale, contrapponendosi decisamente al tradizionale orientamento storico-culturale fortemente caratterizzato da un’ottica etnica e nazionale.In tal modo è stato possibile proporre un approccio alla storia del Tirolo storico e dell’Alto Adige contemporaneo che fosse al contempo condiviso, ossia capace di superare le tradizionali divisioni tra i gruppi linguistici, e rigorosamente definito sul piano metodologico alla storia del Tirolo storico e dell’Alto Adige contemporaneo.

Negli anni “Geschichte und Region / Storia e regione” sì è affermata come riferimento per la storia regionale comparata anche al di fuori dell’arco alpino, offrendo alla storiografia in lingua italiana e a quella in lingua tedesca un occasione di confronto e interscambio.

Proponendo un bilancio intermedio dell’attività, a tal proposito Hans Heiss  ha scritto:  “Resta un compito importante dell’associazione e della rivista continuare a promuovere quella cooperazione tra le culture scientifiche e i gruppi linguistici che fin dall’inizio ha caratterizzato la sua azione”.