Lehnswesen im Alpenraum / Vassalli e feudi nelle Alpi

22 (2013), 1

Curatori

Giuseppe Albertoni / Jürgen Dendorfer

Abstract

Negli ultimi decenni il dibattito sul feudalesimo, in particolare nella sua accezione storico-giuridica, si è riaperto. Diversi studi, infatti, hanno dimostrato come le pratiche attorno a vassalli e feudi fossero più complesse di quanto un tempo creduto e come, soprattutto, fossero assai differenziate a livello temporale e spaziale. In particolare è stata posta in risalto l’importanza del XII secolo nella definizione di un nuovo diritto feudale. Per comprendere questi cambiamenti, può essere utile analizzare l’area alpina, nella quale si incontrarono tradizioni diverse provenienti dal regno di Francia, dal regno italico, dalla Borgogna e dall’ambito germanico dell’Impero. Proprio a quest’area è dedicato il nuovo numero di “Storia e regione – Geschichte und Region”, che analizza in particolare il ruolo del vassallaggio tra X e XIII secolo nei territori dei vescovi di Bressanone, Trento, Torino e dell’abbazia di St. Maurice d’Agaune.

Per consultare gli abstracts dei saggi clicca qui.

Contenuto


Editorial/Editoriale


Giuseppe Albertoni
Vescovi e feudi senza vassalli? Il caso dei vescovi di Bressanone tra X e XIII secolo

Luigi Provero
Una chiesa tra pianura e montagna: la clientela dei vescovi di Torino nel XIII secolo

Vito Rovigo
"Et propter hoc habent feudum a domino." I feudi di servizio nella diocesi di Trento (secoli XII–XIII): fenomeno endogeno o modello di importazione?

Jessika Nowak
Im Schatten der burgundische Rudolfinger. Leiheverhältnisse und Klientelbildung um die Abtei St-Maurice im Wallis

 

Aufsätze / Contributi

Gerald Steinacher
Dolmetscher, Spione und Mörder: Südtiroler im Sicherheitsdienst des Reichsführers SS 1943–45

 

Forum

Vincenzo Calì
Del Trentino, della sua autonomia e identità, dei suoi rapporti con i vicini lontani. Divagazioni in ordine sparso fra storia e politica, fra passato e presente, pensando ad una regione europea delle Dolomiti, tutta da costruire

Günther Pallaver
Autonomie – vom Primat des Ethnischen zum Primat des Territoriums. Reformen für das Zusammenleben

 

Rezensionen / Recensioni

Joachim Gatterer, rote milben im gefieder. Sozialdemokratische, kommunistische und grün-alternative Parteipolitik in Südtirol
(Giorgio Mezzalira)                                      

Carmella Flöck, ... und träumte, ich wäre frei. Eine Tirolerin im Frauenkonzentrationslager Ravensbrück. Erinnerungen an Widerstand und Haft 1938–1945
(Ingrid Böhler)

Assunta Esposito, Stampa cattolica in Alto Adige tra fascismo e nazismo. La casa editrice Vogelweider-Athesia e il ruolo del canoncio Gamper (1933–1939)
(Andrea Sarri)
              La risposta di Assunta Esposito alla recension di Andrea Sarri

Siglinde Clementi (Hg.), Die Marketenderin. Frauen in Traditionsvereinen
(Erika Kustatscher)        

 

Abstracts

Anschrift der AutorInnen / Recapito degli autori/delle autrici